La Palazzina

la-palazzina-bramaterra

La Palazzina è un’azienda viti-vinicola relativamente giovane ma già ‘storica’ per gli standard dell’Alto Piemonte, in quanto la fondazione avviene nel 1986 ad opera di Leonardo Montà, oggi affiancato dal figlio Paolo. I primi imbottigliamenti avvengono una decina d’anni più tardi.
Il vigneto Palazzina si estende per 4 ettari all’interno della DOC Bramaterra, in tre apppezzamenti siti sulle colline di Roasio, Brusnengo e Sostegno tra i 300 e i 380 m s.l.m.. I terreni sono di origina vulcanica e prevalentemente sabbiosi. Le viti hanno un’età compresa tra i 10 e i 70 anni, con rese spesso inferiori ai 30 quintali per ettaro. Negli anni Leonardo e Paolo hanno recuperato vigneti allevati con lo stile tradizionale della ‘Maggiorina’, in cui i diversi vitigni sono coimplantati e le uve raccolte assieme. La produzione media annua è di 8000-10.000 bottiglie. La viticoltura è condotta con particolare attenzione all’ambiente, seguendo le linee guida dell’agricoltura sostenibile. I vini sono prodotti unicamente da uve provenienti dai vigneti di proprietà.
La vinificazione avviene in modo tradizionale, senza additivi o correzioni, con un contenuto minimo di solfiti. Le uve vengono raccolte a mano in piccole casse. Dopo la diraspatura e la pigiatura, la fermentazione si avvia spontaneamente e prosegue con macerazione in vasche di cemento o acciaio con una durata variabile tra una e tre settimane. I vini vengono poi affinati in tonneaux di più passaggi e in grandi vasche di rovere di Slavonia per 22/48 mesi. Nessun vino è filtrato, la stabilizzazione avviene naturalmente grazie alle lunghe permanenze in botte. Il vino viene poi imbottigliato e conservato per un minimo di 6-18 mesi prima della commercializzazione. L’impostazione dei vini è rigorosamente tradizionale ed esprime alla perfezione le caratteristiche del terroir, senza nessuna concessione a mode passaggere.
La Palazzina produce quattro etichette. Il Bramaterra è il vino più rappresentativo. E’ realizzato con uve provenienti dal vigneto che circonda la cantina, nel comune di Roasio. Il terreno sabbioso dona al vino un’eleganza marcata, con tannini sempre perfettamente levigati. Il Bramaterra Balmi Bioti è un cru che proviene da una parcella unica che porta questo nome, coltivata su porfidi rosa a Sostegno. È un vino dal grandissimo potenziale di invecchiamento, di grande complessità ed eleganza. Il Coste della Sesia DOC Rosso Vecchie Vigne è realizzato unicamente con le uve provenienti da Maggiorine di oltre 70 anni di età, ed è composto da circa l’80% di Croatina provenienti da vigneti con oltre 70 anni di età situati nel comune di Brusnengo. Presenta note fruttate, è lungo, profondo e intenso. Il Coste della Sesia DOC rosso, composto da almeno il 90% di uve nebbiolo, è un vino più immediato, che esprime l’eleganza delicatamente floreale del nebbiolo.
Lo stile dei vini è elegante e slanciato e valorizza le caratteristiche specifiche del territorio. L’elevata acidità dei terreni, la quota elevata, la presenza del bosco si traducono in vini di grande eleganza e slancio, scattanti in bocca. I tannini sempre presenti sono perfettamente integrati. La sensazione gustativa è di grande freschezza. Sono vini di grande rigore e finezza che celebrano l’unione del nebbiolo con gli altri vitigni autoctoni.

Visualizzazione di 4 risultati

Carrello
0 Item | 0.00
View Cart